LA RIEVOCAZIONE DEL MATRIMONIO MEDIEVALE

Lo splendore del Quattrocento meridionale 600 anni dopo

1471-2019

ARIENZO CELEBRA LA SUA SIGNORA

Danze

Giochi

Musiche

Escursioni

Seminari

Visite guidate

Cibi e bevande

La corsa dell'oste

PRESENTAZIONI

IL SINDACO

Cari cittadini,

il matrimonio tra Giovanella, figlia del Conte di Alife, della ricchissima famiglia Stendardo, e Marino Boffa gran giustiziere, verrà riproposta dopo 602 anni, il 6,7,8,9 Giugno 2019.

Si rievoca un fatto storico realmente avvenuto, un matrimonio, un atto d’amore, un evento che sancisce l’unione durante l’epoca medievale ad Arienzo. L’ambiente medievale sarà ricreato dai figuranti in abiti dell’epoca, che  sfileranno lungo il centro di Arienzo in un percorso che si concluderà all’interno di quello che era, e resterà sempre, il cuore storico del paese: la Terra Murata, in particolare il complesso monumentale di Sant’Agostino.

Due giorni che vedranno incontri e racconti, sino al matrimonio e al banchetto nuziale, con l’intento di riscoprire il passato di Arienzo, partendo proprio dai pochi documenti che ci hanno portato al matrimonio di Giovanella.

Mi trovo con fierezza a ricoprire il ruolo di primo cittadino del Comune di Arienzo, in occasione della rievocazione storica del matrimonio della nostra Signora, lusingato di far parte di una manifestazione importante che darà lustro alla nostra comunità.

Ringrazio quanti stanno collaborando alla realizzazione di questo evento, in primis l’ideatore Enzo Gagliardi e l’assessore Mercedes Crisci.

Sono certo che in molti, arienzani e non, apprezzeranno questa iniziativa e mi auguro che diventi sempre più un elemento di aggregazione e partecipazione tra i giovani, affinché sappiano portare avanti con fierezza e tradizione, il passato da noi rievocato, punto di unione, per una crescita culturale e sociale di Arienzo e di tutta Valle di Suessola.

Davide Guida, Sindaco di Arienzo

 

IL DIRETTORE ARTISTICO

Se è vero che la vita è una pianta che cresce, che alza sempre più in alto la chioma, è vero anche che senza la cura delle sue radici la vita, come la pianta, è destinata a rinsecchirsi e a morire…

Praticare la cura etica della memoria storica significa addolcire i  caratteri, rafforzare le dighe contro l’individualismo cieco e senza freni.

Significa incrementare la consapevolezza che più uomini, uniti da un medesimo progetto e operanti per la realizzazione degli stessi fini, possono vivere meglio e conseguire maggiori successi…

L’amore per la città, per la sua storia, per le sue tradizioni, per i suoi monumenti, oltre ad essere un dovere-piacere per i singoli cittadini, è anche un modo per costruire la città stessa…”

Queste parole di Aniello Montano sintetizzano lo spirito che anima l’Associazione “Fatti per Volare” che, da circa otto anni, sta dando forma e anima a personaggi e vicende storiche della Valle, con il contributo di professionisti e operatori culturali volontari che, sempre più numerosi, mettono a disposizione tempo e competenze per questo progetto di rinascita della coscienza civica attraverso la memoria.

In un territorio frastornato e ferito che produce attorno a sè solo degrado sociale e ambientale, desertificando coscienze e condannando gli uomini alla solitudine e all’estraneazione, la riscoperta Di un momento importante della nostra storia,  come il Matrimonio di Giovannella Stendardo, diventa una risposta al vuoto culturale, un punto di riscatto del territorio, un cantiere dove far germogliare altra cultura.

E’ sicuramente  l‘inizio di un’avventura di cui gli arienzani saranno custodi e protagonisti. Anche negli anni a venire.

Buona festa di matrimonio.

Enzo Gagliardi, Presidente “FattiperVolare”

 

EVENTI

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

ULTIME NEWS

INFORMAZIONI

INFO POINT

Piazza S. Agostino , 4 81021 – Comune di Arienzo (Ce)